Visita culturale a Cadiz

  • Visita culturale a Cadiz

Oggi vi vogliamo parlare di uno dei nostri posti preferiti in Andalusia, la “tacita de plata”  Coppa d’argento, la città più antica del mondo occidentale, Cadiz . E ‘stata fondata nel 1000 aC dai Fenici, un popolo marinare che Gadir divenne un importante colonia commerciale che si stabilì successivamente cartaginesi, romani, visigoti e arabi.

Abbiamo visitato con il nostro tour Jerez e Cadiz. Vino, Cavalli e Luce, e così, per godere di un pomeriggio libero per questa meravigliosa città, offriamo una delle quattro magnifiche magnifiche passeggiate attraverso la città proposto da Turismo Cadice .

Playa de La CaletaCadiz è una città aperta e cosmopolita scelto da Colombo come base per il suo secondo viaggio nel Nuovo Mondo. Dopo il declino di Siviglia, la città divenne il principale porto delle Indie, passando tutto il commercio con le Americhe. Questa attività commerciale frenetica, ha determinato un periodo di splendore economico e culturale, che oggi più palazzi barocchi, con le sue caratteristiche torri e fortezze difensive, castelli e bastioni a guardia del mare, e da cui ottenere una magnifica vista.

Per la vostra prossima visita alla città, chiamata “La sposa del mare”, si consiglia un itinerario culturale attraversa i principali castelli e bastioni .

Alameda de Apodaca CádizQuesta passeggiata per la città con il suo bordo esterno, nella zona di Alameda Apodaca, seguendo il percorso delle antiche difese. Ripresa di riferimento del centro di accoglienza turistica e tutta la Piazza di Spagna, ci siamo diretti verso le Mura San Carlos (XVIII secolo), che ci conducono alla Alameda Apodaca, fantastico giardino in riva al mare.

Passa davanti alla Chiesa del Carmen (barocco del XVIII secolo) e lasciando da parte l’ex bandiera degli Ingegneri (XVIII secolo), attuale sed può visitare il Baluarte de la Candelaria, una delle enclavi difensive della città, ancora perfettamente conservati.

e del Centro Culturale Reina Sofía e la vecchia caserma (XVIII secolo), oggi sede dello Space Creazione Contemporanea (ECCO) e diverse unità di Ateneo, di esplorare Genovese Park (1892), con i suoi caratteristici alberi che compongono la città più bella tutta botanico.

Deviamo leggermente dalla rotta per visitare il palazzo del Gran Teatro Falla (1910), in stile mudejar, attuale teatro principale della città, dove ogni anno si svolge il famoso concorso raggruppamenti Carnevale di Cadiz.

E ritrovare il nostro percorso per raggiungere un’altra città bastioni difensivi, il Castillo de Santa Catalina, la forza degli inizi del XVII secolo progettato da Cristóbal de Rojas, che si trova vicino alla spiaggia di Caleta. Nel centro della spiaggia, di fronte al mare, mantiene la vecchia stazione di Palma, la costruzione del s. XX stile eclettico e attuale sede del Centro Andaluso per l’Archeologia Subacquea. Di fronte è il vecchio ospizio di Cadice, costruito nel 1763 da Torcuato Cayon. Ottenere nelle acque dell’Atlantico, si vede di gran lunga il Castillo de San Sebastián, XVII secolo fortezza.

Si torna a tuffarsi nel quartiere Vigna (vecchio vigneto che eredita il suo nome) di fronte alla Palma, ricco di terrazze e bar dove si possono gustare tutti i tipi di pesce appena fritto dalla vicina Playa de la Caleta, fino alla Chiesa della Palma (costruita nel XVIII secolo).

Potrebbero interessarti:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>